Analisi dei prezzi 12 marzo – Cointelegraph

Tratto da Cointelegraph, Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, NEO, EOS: Price Analysis, Rakesh Upadhyay , 12 marzo

Agli inizi di febbraio, il valore del Bitcoin era sceso del 68% rispetto al picco massimo raggiunto in dicembre. Questo declino ha contribuito alla perdita di popolarità della criptovaluta: secondo Google Trends, nella prima metà di marzo, il numero di utenti che ricerca sul web la parola Bitcoin è sceso ai minimi da ottobre.

Non è necessariamente una brutta notizia per i criptomercati. La fase di euforia potrebbe essere finita e solo coloro che hanno una forte convinzione e fiducia verso il mercato stanno continuando a investire.

Quando i prezzi scendono in seguito alle notizie negative ma non rimangono al di sotto dei livelli di supporto, è un segnale che indica una possibile inversione di tendenza nei mercati. La fase embrionale di un’inversione di tendenza verso l’alto causa sempre preoccupazioni e frenesia: appena i prezzi torneranno a crescere, gli speculatori saranno pronti a saltare sul carro.

Vediamo se troviamo qualche opportunità per i maggiori coin

BITCOIN

BTC/USD

Il giorno 10 marzo il valore del Bitcoin è sceso nuovamente sotto 9.500 dollari. Tuttavia, il prezzo è risalito il giorno successivo: significa che gli investitori hanno acquistato nella zona di supporto.

 

Al momento il BTC viene scambiato intorno ai livelli critici. Se il prezzo superasse quota 10.300 e mantenesse il valore per più di quattro ore, BTC può essere acquistato con uno stop loss a 8.700 dollari.

Il primo target è a quota 12.150 dollari, livello già raggiunto per tre volte nelle settimane passate. Se il valore superasse questa soglia, BTC potrebbe iniziare un nuovo trend rialzista.

 

ETHEREUM

ETH/USD

Ethereum ha mostrato un forte supporto a 654 dollari. Nei tre giorni passati, ETH è stato scambiato in un range tra 654 dollari 745 dollari.

Se il valore dovesse superare quest’ultima soglia, ETH potrebbe crescere verso 800 dollari, dove troverebbe una resistenza alla 20-day EMA. Se dovesse superare anche questo livello, la prossima resistenza si trova a 900 dollari, in corrispondenza della 50 day SMA. Tuttavia, il trading di ETH in questo momento non offre un buon rapporto tra rischi e possibili profitti.

Se il prezzo dovesse rompere il supporto a 654 dollari, ETH potrebbe tornare verso 565 dollari

 

 

BITCOIN CASH

BCH/USD

 Bitcoin Cash ha mantenuto un valore intorno a 1000 dollari nei tre giorni passati. Ieri 11 marzo, il prezzo è salito sopra quota 1.150 dollari, senza riuscire tuttavia a mantenere questo valore.

Al momento, BCH viene scambiato appena sotto la 20-day EMA. Se il valore dovesse mantenersi tra 1.150 dollari e 1.200 dollari e poi superare questa soglia, potremmo aspettarci una crescita verso 1.355 dollari.

D’altra parte, se il valore dovesse scendere sotto 1000 dollari, Bitcoin Cash potrebbe scendere verso 854 dollari.

RIPPLE

XRP/USD

Il nostro livello consigliato per l’acquisto di Ripple non è stato raggiunto: XRP ha mantenuto un valore al di sopra di 0.73 dollari nei tre giorni passati. Pensiamo che Ripple continuerà ad essere scambiato in uno stretto range nei prossimi giorni.

Se il critpo-mercato dovesse mostrare segni di rialzo, XRP potrebbe raggiungere quota 1.22 dollari. In caso di rialzo, i trader possono acquistare verso 0.85 dollari  con uno stop loss a 0.72 dollari. E’ un trading rischioso, consigliamo di investire solo il 50% rispetto al solito.

In caso di discesa del prezzo sotto 0.73 dollari, Ripple potrebbe calare a 0.69 dollari e poi a 0.56 dollari.

LITECOIN

LTC/USD

Anche Litecoin viene scambiato in uno stretto range. Se il prezzo salisse sopra la 20-day EMA, LTC potrebbe crescere verso 250 dollari. Consigliamo l’acquisto se il valore dovesse chiudere la giornata (UTC) sopra 200 dollari. Lo stop loss può essere impostato a 165 dollari.

D’altra parte, se il prezzo dovesse scendere dai livelli attuali sotto 180 dollari, ci potremmo aspettare un declino verso 160 dollari.

Rispondi