Analisi prezzi 5 febbraio – Cointelegraph

Tratto da Cointelegraph: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, NEM, NEO, EOS: Price Analysis, Rakesh Upadhyay, 5 febbraio

Il mercato delle criptomonete ha subito ancora forti perdite nella giornata di ieri. Gli annunci dalla Cina hanno contribuito al crollo del mercato, già in soffrenza per le notizie dei giorni scorsi arrivate dalla Corea del Sud, dall’India, dalle banche americane e per il caso Teather.

Gli investitori che sono entrati nel criptomercato nell’ultimo mese stanno registrando delle perdite: quasi tutte le criptomonete registrano una perdita di valore superiore al 40% rispetto alla scorsa settimana.

E’ probabile aspettarsi un ulteriore spirale di vendite da panico sui mercati che potrebbero portare verso nuovi minimi. A quel punto potrebbero entrare nel mercato nuovi investitori che stanno aspettando il momento giusto per investire.

Cerchiamo di capire qual potrebbero essere questi minimi.

BITCOIN

BTC/USD

Il 2 febbraio gli investitori sembravano acquistare Bitcoin intorno a 8.000 dollari. Tuttavia, il valore non ha raggiunto il target di 10.700 dollari: dopo un giorno di ripresa, è tornato a scendere nuovamente. Il 5 febbraio il valore del BTC è sceso sotto i minimi del 2 febbraio e si è avvicinato alla soglia di 6.000 dollari. E’ probabile che il trend ribassista porti il Bitcoin a un valore di 5.450 dollari.

Crediamo che questo livello possa rappresentare una buona opportunità di investimento per il lungo periodo: se voleste comprare BTC, consigliamo di acquistare tra 5.500 e 5.800 dollari.

[currencygraph currency1=”btc” currency2=”usd”]

 

ETHEREUM

ETH/USD

Nelle nostre precedenti analisi, ci aspettavamo che ETH trovasse una resistenza intorno a 1.025 dollari e abbiamo consigliato di aprire nuove posizioni tra 770 e 820 dollari, impostando uno stop loss a 700 dollari.  Pensiamo ancora che il range 770-785 dollari sia una zona di supporto. Tuttavia, se questo livello dovesse essere rotto, è probabile una discesa fino a 640 dollari. In questo caso, prevediamo che gli investitori acquistino Ethereum tra 611 e 640 dollari.  Tuttavia, le prospettive sono incerte e non consigliamo al momento di aprire nuove posizioni.

 

[currencygraph currency1=”eth” currency2=”usd”]

 

RIPPLE

XRP/USD

Anche Ripple è sceso verso i minimi raggiunti il 2 febbraio, anche se non ha rotto il supporto di 0.632 dollari. Se il suo valore dovesse scendere sotto 0.61 dollari, è probabile una ulteriore discesa verso 0.24 dollari. Raccomandiamo di attendere una inversione di tendenza prima di aprire nuove posizioni.

[currencygraph currency1=”xrp” currency2=”usd”]

 

STELLAR LUMEN

XLM/USD

Stellar ha rotto il supporto del 2 febbraio e il suo valore è sceso sotto 0.41 dollari. E’ probabile una ulteriore discesa verso il supporto critico a 0.29 dollari. Se anche questa soglia dovesse essere superata, potremmo aspettarci un calo verso 0.1 dollari. Anche in questo caso raccomandiamo di attendere una inversione di tendenza per aprire nuove posizioni.

[currencygraph currency1=”xlm” currency2=”usd”]

 

LITECOIN

LTC/USD

 

 

Rispetto a una settimana fa, in comparazione con le altre criptomonete, il valore di LTC è calato meno (30%). Se il prezzo dovesse mantenersi tra 107 e 120 dollari, LTC potrebbe risalire verso 175 dollari. Tuttavia, se il valore dovesse scendere sotto il supporto creatosi il 2 febbraio, è possibile aspettarsi un calo verso 84.7 dollari.

A causa di questa incertezza, al momento non consigliamo l’apertura di nuove posizioni.

[currencygraph currency1=”ltc” currency2=”usd”]

 

NEO

NEO/USD

Nella giornata del 5 febbraio NEO ha rotto il supporto critico di 93.5 dollari e il minimo raggiunto il 2 febbraio. Il valore di NEO potrebbe scendere sotto il supporto di 86.1 dollari e puntare verso 64.8 dollari. Se il prezzo dovesse scendere anche al di sotto di questa soglia, è possibile aspettarsi una discesa fino a 27.13 dollari. Al momento non consigliamo l’acquisto.

[currencygraph currency1=”neo” currency2=”usd”]

 

Rispondi