Cosa sono le ICO (Initial Coin Offering). Conviene investire?

Mentre nel mondo finanziario si parla di IPO (Initial Public Offering) per indicare un’offerta pubblica inziale attraverso cui un’azienda vende le proprie azioni con il fine di raccogliere capitale, nel mondo delle criptomonete si parla di ICO (Initial Coin Offering). Una differenza sostanziale tra ICO e IPO è che le prime non sono soggette ad un istituto imparziale di vigilanza (ad esempio negli USA la SEC e in Italia la Consob).

Come per le IPO, attraverso le ICO le aziende offrono al mercato dei token acquistabili con criptomoneta (Bitcoin, Ethereum o altre) con lo scopo di raccogliere capitale. Questo significa che quando si partecipa a una Ico si acquista una criptomoneta o un token non ancora entrati nel marketcap (al momento della ICO non è possibile vendere o comprare la moneta negli exhange). 

 

Le aziende che hanno effettuato la loro ICO nel 2017 hanno totalizzato finanziamenti circa  1,3 miliardi di $. Un investimento in una ICO può generare guadagni esponenziali oppure portare a ingenti perdite: si tratta di un’operazione comunque rischiosa. I progetti delle aziende che propongono le ICO sono spesso in una fase del tutto embrionale. I profitti che si otterranno partecipando ad una ICO dipenderanno dai risultati raggiunti dallo sviluppo e dal successo del progetto, dalla fiducia e dalla valutazione del mercato rispetto alla criptovaluta stessa una volta immessa negli Exchange.

 

Partecipare ad una ICO è una buona idea?

Mentre alcune ICO sono naufragate, altri progetti hanno fatto guadagnare cifre astronomiche agli investitori. Come riporta ICOStats, cinque token hanno avuto un successo straordinario (dati calcolati sui valori della metà di dicembre 2017):

  1. NXT. Lanciata nel Novembre 2013, ha raggiunto un ROI del 1.477.000 %
  2. IOTA. Lanciata nel Novembre 2017, ha raggiunto un ROI del 332.500%
  3. Ethereum. Lanciata nel 2014, ha generato un ROI del 152.500%
  4. NEO. Lanciata nel 2015, ha generato un ROI del 114.000%
  5. Stratis. Lanciata nel 2016, ha raggiunto un ROI del 81.000%

Se sei disposto a rischiare il tuo capitale investito, investire nelle ICO potrebbe rivelarsi estremamente profittevole, ma bisogna sapersi orientare in quello che ormi è diventato un mercato insidioso. Ad oggi vengono lanciate anche diverse ICO nello stesso giorno, alcune delle quali rappresentano dei veri e propri scam: è opportuno saper valutare con attenzione i progetti per diminuire il rischio di incorrere in perdite o ancora peggio in truffe.

Consigliamo di seguire con attenzione alcune accortezze qualora si decidesse di investire in una ICO:

  • Studiare il progetto della ICO leggendo attentamente il Whitepaper. In assenza del whitepaper passate alla prossima..
  • Studiare e capire chi sono il team e gli advisor del progetto
  • Studiare cosa propone di fare l’azienda. Esiste un prodotto operativo? E’ utile per qualcuno?
  • Verificare che il sito web si ben fatto e professionale
  • Il market cap deve essere ridotto, meglio sotto 30 milioni di dollari
  • Studiare attentamente la road map e la presenza di marketing efficacie;
  • Verificare la presenza di un servizio di assistenza legale con contratti adeguati e completi.
  • Verificare la destinazione dei token invenduti: sono da preferire le ICO di quelle aziende che prevedono la distruzione totale dei token invenduti, in modo da non lasciare moneta in circolazione causando deprezzamento della stessa.


Come partecipare ad una ICO


1) La prima cosa da fare per poter partecipare ad una ICO, se non ne avete a vostra disposizione, è quella di acquistare una criptomoneta con la quale acquistare successivamente i token offerti dall’azienda in questione (consigliamo ETHEREUM).


Due dei migliori portali per acquistare ETHEREUM ed altre criptomonete, con Bonifico o Carte, sono  SPECTROCOIN e COINBASE.

Registrati a SPECTROCOIN da qui ed invia subito i documenti per la verifica dell’account 

 

https://spectrocoin.com/?referralId=2908189694


Registrati a COINBASE, riceveremo entrambi 10$ di bonus benvenuto.
Invia subito i documenti per la verifica dell’account:

https://www.coinbase.com/join/59f1b6c7a3cd1e00ea81206f


2) La seconda cosa da fare, è quella di aprire il wallet per poter acquistare i Token delle ICO. Il Wallet che garantisce di poter partecipare e quindi depositare, in tutte le ICO acquistabili in ETH (Erc20) è MYETHERWALLET (si apre in meno di un minuto, non servono dati personali o documenti).


Lo puoi aprire da qui:


https://www.myetherwallet.com
.

3) Per avere diritto ad accedere alla vendita dei token di una ICO, devi recarti sul sito della ICO stessa, inserire un documento d’identità, inserire il tuo indirizzo Eth di MYETHERWALLET, ed attendere la verifica tramite email. Questo processo è indentificato con il nome KYC.

 

4) In alternativa, alcune ICO permettono i pagamenti diretti con cryptomenete senza passare per my Ether wallet: in questo caso è possibile acquistare i token inviando ETH o Bitcoin direttamente dal proprio wallet Coinbase o Spectrocoin.

 

5) Una volta terminata la fase di ICO, successivamente la Criptomoneta entra sul MarketCap e quindi viene listata su determinati Exchange. A questo punto, se il progetto avrà successo, potrete rivendere la moneta ad un valore superiore rispetto a quello di acquisto.

CONSULTA IL NOSTRO CALENDARIO DELLE ICO

DI SEGUITO RIPORTIAMO ALCUNI SITI CHE OFFRONO RECENSIONI E NOTIZIE SULLE ULTIME ICO, MA FATE SEMPRE LE VOSTRE RICERCHE!

 

ICO Reviews

https://icorating.com/

 

https://icoreview.site/

 

https://tokentops.com/rating/

 

https://icomarks.com/

 

Rispondi