ElderHash, il classico schema Ponzi. Ecco le prove.

Elderhash, sito di cloudmining che promette profitti altissimi, fuori mercato, non è altro che uno schema Ponzi, una truffa… anche un po’ grossolana.

 

 

Compagnia registrata in UK al numero #11162554 , attiva dal 22 gennaio di quest’anno, a nome di Robert Grant, classe 1996 di cui, stranamente non si ha nessuna notizia, come del resto, di tutto il team del sito.

Con la promessa di profitti altissimi ed un vasto e remunerativo programma di referal (su tre livelli dal 1, ElderHash propone una resa proporzionata alla quantità di denaro (BTC) versato sul conto e, come se non bastasse, è l’unica compagnia di cloud mining che può permettersi di regalare ai propri utenti 150 GH/s (gratis!!) per la sola creazione di un account. Hashflare, uno dei più famosi, offre contratti mining SHA-256 per $1.20/10 GH/s!

 

 

Comunque sia, con questo servizio di cloudmining, si potrebbero guadagnare

dal 10 al 14% al giorno permettendo di rientrare, in teoria, del proprio investimento dopo soli 10 giorni!

 

Per chi ancora avesse la tentazione di provare ad inviare qualche spicciolo di BTC (“per provare” richiedono un deposito minimo di “soli” 0.0015 BTC, pari ad oggi, con bitcoin 7450, circa 11,26 euro) abbiamo le schermate inviateci da un utente “truffato” che abbiamo contattato sui social.

Ah!, giudicate dai canali social di ElderHash su Twitter e Facebook, quanti bitcoin sareste disposti a dare a loro, a vita? Si, perchè il vostro trasferimento presto questa “compagnia” è a vita!

 

 

Intanto, su Facebook, perchè twitter non viene aggiornato da tempo, vantano 13 follower, (uno è Cryptospia) con solenne annuncio arrivano per i primi ritardi dopo solo 13 giorni di servizio, oltre 190.000 utenti e la cifra riconosciuta agli utenti… poco più di 20 Bitcoin, ferma li da oltre due giorni…

E le “pronte” scuse…

 

Ed Ecco le immagini che provano come i pagamenti restino in status “pending” dopo i primi, piccoli, “withdrawal”.

Abbiamo anche provato a contattare il support di Elderhash ma ad oggi non abbiamo ancora ottenuto risposta. Attendiamo, senza troppa fiducia, la replica della compagnia al nostro articolo.

 

State in guardia!

Leggi anche: Telegram, le ICO di TON, la truffa (scam) è sempre in agguato

Rispondi