Il Bitcoin perde 133 miliardi in un mese: verso la fine?

Tratto da Coindesk:  Bitcoin Sinks Below $10k After $133 Billion January Loss, Omkar Godbole

 

Il Prezzo del Bitcoin è sceso al minimo da due settimane e potrebbe scendere ancora fino a 9.000 dollari nelle prossime 24 ore.

Il trend ribassista che vive il Bitcoin da oltre un mese ha portato la sua capitalizzazione di mercato da 296 miliardi a 163 miliardi, registrando una perdita di 133 miliardi.

Nelle ultime due settimane il Bitcoin ha trovato più volte una resistenza tra 10.000 e 10.300 dollari: oggi ha rotto il supporto di 10.000 dollari per attestarsi a circa 9.400 dollari, vicino al minimo del mese (19 gennaio, 9.199 dollari).  

[currencygraph currency1=”btc” currency2=”usd”]

Le porte sono aperte per un ulteriore calo verso 8.900 dollari.

Tuttavia, se il Prezzo del BTC dovesse chiudere la giornata sopra 10.313 dollari, sarebbe un segnale da tenere in considerazione: una crescita sopra 11.690 dollari segnalerebbe una inversione di tendenza nel breve periodo.

Le notizie dall’India

Ieri anche Cointelegraph si era interrogato sulla possibile ‘detronizzazione’ del Bitcoin e sulla fine del suo regno. Nella giornata di oggi il mercato è stato influenzato negativamente anche dalle notizie arrivate dall’India. Il mercato delle criptomonete ha infatto subito forti perdite a causa delle parole del Ministro dell’economia Arun Jaitley: durante un discorso il Parlamento, Jaitley ha affermato che il governo intende porre fine alle ‘attività illegittime’ che riguardano le criptovalute. Nelle ore successive, i media hanno riportato – secondo alcuni interpretando male le parole del Ministro – che l’India si appresta a rendere illegali le transazioni di criptomonete, scatenando il panico sui mercati. 

Rispondi