Telegram, le ICO di TON, la truffa (scam) è sempre in agguato

L’attesissima ICO di Telegram, TON, continua a catalizzare l’attenzione di utenti e appassionati di criptovalute. E’apparso un articolo del noto sito Cointelegraph che riportava una notizia, giustamente evidenziata come possibile rumor da IcoDrops, tanto che lo stesso sito ha voluto cautelarsi con un disclaimer infondo all’articolo, che potete consultare cliccando qui

Ci ha fatto riflettere il fatto che il noto sito di informazione sulle criptovalute, che ha appena lanciato la versione in italiano, forse, si sia lanciato a caccia di click, cavalcando un semplice rumor e ripostando il video di un canale youtube russo “Z Ξ F I R Crypto News, vecchio di ormai due mesi, e che non sembra avere alcun collegamento con Telegram, ma che da l’idea di come potrebbe apparire la criptomoneta di Telegram.

 

Important: RUMORS! NO OFFICIAL SITE! RUMORS! RUMORS! RUMORS!

Nonostante infatti sia disponibile un whitepaper ben fatto non vi è stata alcuna comunicazione ufficiale da parte di Telegram, ne tanto meno siamo stati in grado di rintracciare un sito web.

Sul sito Icodrops è possibile ottenere giusto qualche informazione in più sull’ICO in questione.

Telegram ha previsto il lancio di TON nel 2018, la criptovaluta si baserà sul sistema multi-blockchain Proof-of-Stake – TON ( Telegram Open Network, dopo il 2021 The Open Network) – progettato per ospitare una nuova generazione di criptovalute e applicazioni decentralizzate.

 

Token generation cap

5,000,000,000 GRAM


Tokens exchange

1 GRAM = 0.1000 USD


Token distribution

44% ICO
4% Team
52% Development

Il suo CEO e fondatore Pavel Durov aveva già ricordato agli utenti e al mondo di fare attenzione agli scam che si stavano moltiplicando già nel dicembre del 2017 a seguito dell’annuncio della compagnia di voler realizzare una propria criptovaluta.

Il consiglio di Cryptospia, che non è un consulente finanziario e non da consigli di trading o invesitmento in nessun modo, è però quello di indagare sempre in modo accurato le fonti delle notizie, di non fermarvi mai al titolo e non fidarvi mai di nessuno, nemmeno di noi 😉

 

 

Rispondi